pinguino simpatico
 

 

Una delle ragioni principali per cui si compra un condizionatore Pinguino è perchè non si ha la possibilità di installare un impianto fisso. Succede a volte che il solaio da cui dovrebbero passare i tubi appartenga ad un altro condomino, evidentemente contrario al posizionamento di alcuna unità per condizionamento. La scelta in questi casi diventa un'esigenza pratica, perchè consente di ottenere fresco ed un clima più accettabile, anche quando altri fattori impediscono l'installazione di un climatizzatore da muro.  
 

 

Un pinguino in una stanza

 
Disporre di un Pinguino Delonghi non è poi così male, anche se il fattore rumore, può mettere più di un utente ko, in caso di particolare sensibilità allo stress acustico. Se ci si dimentica di svuotare la tanica d'acqua, il frastuono generato da questo climatizzatore portatile è davvero elevato, al limite della sopportazione.  
La grande comodità di questo condizionatore mobile è la possibilità di accenderlo e regolarlo secondo impostazioni già stabilite. La programmazione del timer consentirà di farlo funzionare in orari prestabiliti, assicurandoci di ottenere la frescura desiderata, quando lo reputiamo opportuno, eventualmente in prossimità del nostro ritorno a casa.
L'articolo che per antonomasia ha fatto la storia dell'azienda italiana De Longhi, nonostante quello che si potrebbe pensare, osservando le dimensioni ridotte del prodotto, risulta valido per diffondere aria condizionata in piccoli ambienti. Se occorre climatizzare stanze più grandi o ambienti più impegnativi il Pinguino potrebbe andare in crisi, ma tutto dipenderà da quanto freddo si vuole che la camera raggiunga.  
 
Ricordiamo che troppo freddo fa male alla salute e che quando un condizionatore senza unità esterna abbassa la temperatura a 25 gradi centigradi, in piena estate, si potrà reputare già un ottimo risultato. Sperare che da 40°C si raggiungano temperature miti è pura utopia, ma bisogna essere ragionevoli e giudicare le prestazioni del Pinguino De Longhi, anche in virtù della sua scheda tecnica.  
Esiste qualcuno che con un po' di fantasia, più che di conoscenza delle leggi termoclimatiche, riesce a risolvere il problema di ventilare una casa piccola con un condizionatore Pinguino. In effetti, disponendo dei ventilatori a torre in maniera strategica, si potrebbe direzionare il getto d'aria proveniente dal condizionatore senza motore esterno verso altre stanze dell'abitazione. Ovviamente, bisognerà lasciare le porte interne della casa aperte e non ci dovrà attendere dei risultati entusiasmanti.
Ad ogni modo il fresco apportato da uno strumento come questo è sufficiente per sopportare decorosamente (e senza aloni sotto le ascelle) le torride giornate di Luglio e di Agosto.
Di sicuro, l'effetto di benessere sulla pelle potrebbe essere ancora migliore, se si installassero un paio di condizionatori murali da 12000 btu, ma non si può avere tutto nella vita, soprattutto se si dispone di budget limitato. I condizionatori portabili hanno di solito una potenza di 9000 btu e questo fa intendere quanto risulterebbero inadeguate, se  
 
Senza nulla togliere ai climatizzatori portatili, ma i benefici climatici e la potenza sprigionata dai condizionatori fissi è un altro Mondo, anche quando si ha una casa piccolina, di meno di 70 metri quadrati!
Consigliamo l'acquisto di un condizionatore trasportabile a tutte le persone che, per vincoli ambientali o per non impegnarsi in complesse ed esose opere di muratura, non possono acquistare un unità fissa.  


Molte volte, un acquisto di questo tipo risolte le restrizioni comunali sul decoro dei palazzi nei Centri storici. Senza voler entrare nel merito di una legge troppo puntigliosa, applicata senza alcun distinguo, anche da sindaci di paesini che hanno tutto, tranne che l'idea precisa di che cosa si intenda per zona urbana di interesse storico-culturale, comprare un climatizzatore interno, dotato di un piccolo tubo  che scarica aria bollente all'esterno della casa, è molto utile.  
Allo stesso tempo reputiamo l'acquisto molto intelligente quando destinato alle donne incinta che soffrono il caldo eccessivo e rischierebbero pericolosi abbassamenti di pressione, durante i mesi più impegnativi sul piano delle temperature. .
 


Quanto può rinfrescare in un'ora?
 


Esistono tanti fattori da valutare per stimare quanto può refrigerare nell'arco di 60 minuti. Noi ci atteniamo a quello riportato da alcuni utenti che lo hanno utilizzato direttamente. Hanno riferito di una temperatura passata da 20.1° C a 20.1° C e di un'umidità mutata dal 53% al 47%. Sappiamo bene come, soprattutto nei periodi estivi, diminuire la percentuale di umido nell'ambiente domestico equivale a percepire molto meno caldo. Stando a questi dati, consideriamo molto importante il risultato ottenuto attraverso l'uso questo condizionatore, in termini di tentativo concreto di migliorare il benessere termico in uno spazio. Siamo assolutamente concordi con chi ha un'ottima opinione sul Pinguino De Longhi, perchè basata su dati concreti e su un consumo energetico contenuto a fronte di una potenza frigorifera soddisfacente. Questi condizionatori portatili vanno bene e chi sostiene il contrario è perchè non li ha installati correttamente o ha acquistato prodotti di classe energetica inferiore all'A+.  
Le diverse velocità di funzionamento permetteranno un utilizzo "su misura" dell'elettrodomestico, in sintonia con le reali necessità della vita. Per un accessorio di climatizzazione con tale rapporto qualità / prezzo si tratta di un ulteriore vantaggio sui competitors di categoria. 

 

E' necessario bucare la parete per far funzionare il Pinguino?
 

Ovviamente sì. Bisognerà creare un buco nel muro che consenta di buttare l'aria calda all'esterno dell'abitazione o si rischierebbe di non aver nessun miglioramento a livello di abbassamento della temperatura ambientale. L'alternativa ad un foro sarà quella di utilizzare uno specifico supporto che si posiziona al di sotto delle tapparelle, al quale sarà successivamente agganciato il tubo che veicolerà il flusso dell'aria. Non è possibile semplicemente aprire la finestra e posizionare il tubo fuori, perchè l'aria fresca andrebbe via, essendoci uno scambio immediato tra la parte dentro e fuori alla casa. E' il tubo flessibile, di cui è provvisto il Pinguino De Longhi, a scaricare l'aria calda all'esterno, realizzando questo lavoro egregiamente, grazie all'ausilio di un riduttore che permetterà di adattarlo perfettamente al buco. Il riduttore per condizionatore portatile è un pannellino bucato all'interno del quale si fa passare il tubo di scarico. Viene usato per evitare di fare un buco vero e proprio nella finestra e appoggiarvi sopra la tapparella. Applicando questa soluzione l'ingombro del tubo sarà limitato, perchè essendo realizzato "a fisarmonica" lo allungherà il necessario, senza che sia mai di intralcio.


Oltre i fori d’areazione al muro, qual è l’altezza consigliata?
 

L'altezza ideale a cui posizionare i buchi è di circa 50 centimetri da terra, prendendo le misure dello sfiato direttamente sulla macchina. Questo modo di calcolare i fori è utile perchè evita di realizzare curve di alcun tipo e di uscire "dritti" all'esterno, ottimizzando al massimo l'efficienza termica.


 
Si può installare un Pinguino da soli ?
 


La risposta è sì, ma a patto di possedere le competenze necessarie. Il lavoro di installazione infatti è semplice, a dispetto di quanto caro possa essere il costo se ci si rivolge ad un tecnico specializzato.  
 


Altri cloni del Pinguino
 

Considerata l'estrema utilità di un prodotto come un condizionatore portabile e gli spazi sempre più piccoli delle case degli italiani (un po' come accade nella moderna Francia), il numero di aziende che hanno cercato di replicare questo articolo sono tantissime. Il consiglio quando si acquista un condizionatore portatile di altri marchi è quello di accertarsi che abbiano un'assistenza efficiente. Chiaro che se si sceglie Olimpia Splendid o Electrolux problemi del genere non dovrebbero sussistere. A leggere i commenti sui forum di condizionamento, sono diversi gli utenti che hanno segnalato rotture che hanno necessitato l'intervento da parte dei centri assistenza. In questi casi, poter contare su persone disponibili, che hanno interesse ad assistervi ed aiutare a risolvere il problema, risulta fondamentale. A maggior ragione se l'eventuale danneggiamento accade in un periodo compreso tra Maglio e Luglio, ovvero quando il boom della vendita dei condizionatori fa crescere a dismisura anche il prezzo della parcella dei tecnici, chiamati per aggiustare eventuali malfunzionamenti o sostituire qualche pezzo di ricambio.
In generale per risparmiare qualche euro e non avere problemi di reperibilità, suggeriamo sempre ai nostri clienti di effettuare l'acquisto di materiale per il condizionamento in periodi "meno caldi". 


I problemi comuni riscontrati da chi ha provato i condizionatori portatili Pinguino
 

Prima ancora di contattare l'assistenza De Longhi, analizziamo quelli che sono i problemi più diffusi, riscontrati dagli utenti e le possibili soluzioni.
 
Errore F1. Dopo aver cambiato il filtro anticalcare non parte più la funzione acqua-aria. Smontando il filtro si noterà del materiale di color giallo, che ostruisce i tubi. Altro segnale evidente sono i forti rumori prodotti dall'apparecchio.
 
Soluzione: in questi casi è possibile che sia il calcare a causare difficoltà a tubi e pompa. Si consiglia di pulire il tutto e vedere se il Pinguino ritornerà a funzionare.  
Qualora il problema si fosse presentato a meno di un anno dalla data di acquisto, è molto probabile che la causa non sia da ritrovare nell'accumulo di calcare. In questo caso si consiglia vivamente di contattare l'assistenza clienti.
 
Fuoriesce acqua dal tubo di espulsione
 
Soluzione. Se questo problema necessita lo svuotamento della vaschetta più di 3 volte al giorno potrebbe essere dovuto ad una umidità davvero eccezionale dell'ambiente in cui è stato collocato. Se un barometro riscontrasse un valore inferiore al 66% di umidità, si consiglia di rivolgersi al centro De Longhi più vicino. E' necessario controllare la frequenza, anche per verificare lo stato del gas refrigerante e di conseguenza che le condizioni di sicurezza siano ottimali.

 

Scritto da Demshop

DEUMIDIFICATORE PORTATILE ALTERNATIVA A ... DEUMIDIFICATORE PORTATILE ALTERNATIVA A CONDIZIONATORE SENZA TUBO | Aspira XD12-A fino a 25mq

spedizione in 5 giorni

DEUMIDIFICATORI portatili (condizionatori portatili senza tubo): per esplulsione aria all'este.....

230,07€ IVA Inc.
-30%

CLIMATIZZATORE PORTATILE DAITSU 12000 BT... CLIMATIZZATORE PORTATILE DAITSU 12000 BTU APD12-HR Caldo/Freddo

Non disponibile

  IL RISCALDAMENTO-RAFFREDDAMENTO DI "CLASSE A" TRASPORTABILE IN TUTTA CASA  .....

350,00€ IVA Inc.
500,00€
Condizionatori trasportabili: l'evoluzione dell'uomo Pinguno
Tutto e molto di più di quello che stai cercando sui condizionatori portatili da posizionare in casa, prima di fare il tuo acquisto.
Comfort e deumidificatore portatile

Un deumidificatore portatile è il migliore strumento per eliminare l'umidità da un ambiente. Scopri come scegliere i deumidificatori più efficienti per casa tua.