scambiatore di una caldaia
 

Esistono in commercio vari modelli di scambiatori. Il più diffuso e quindi più presente nelle case italiane possiede 4 fori, 2 da cui passa l'acqua del riscaldamento e 2 da cui passa l'acqua sanitaria.

 

A cosa servono i buchi sullo scambiatore a piastre?

L'acqua del riscaldamento entra da una parte esce dall'altra e si incrocia con l'entrata e l'uscita dell'acqua calda. Questo serve a trasferire la temperatura prodotta dalla caldaia sull'acqua del riscaldamento e la trasferisce all'acqua calda sanitaria.

I 2 circuiti d'acqua all'interno dello scambiatore si toccano?

No, i circuiti sono separati da barriere e non entrano mai in contatto tra loro.

Come avviene lo scambio di calore?

Tramite contatto. Una specie di bagno maria. Di conseguenza l'acqua fredda che entra all'interno dello scambiatore è pronta a recepire il calore dell'acqua che cede l'acqua che attraversa l'acqua calda del riscaldamento, resa calda dal bruciatore.
In virtù di questo passaggio contino di acqua diventa il posto principale in cui si forma il calcare, prima causa di acqua calda incostante o di flusso d'acqua ridotto.

Come pulire lo scambiatore primario

La pulizia dello scambiatore di una caldaia è essenziale per farla durare più a lungo.
Oltre al bruciatore infatti, pulire lo scambiatore consentirà l'assorbimento del calore e quindi la produzione di acqua calda per il proprio impianto.
Avere un'acqua molto dura aumenta esponenzialmente le possibilità di accumulare sostanze calcaree all'interno dello scambiatore e di qui la necessità di pulirlo per bene.
Questa manutenzione va fatta con una spazzola metallica. Lo scambiatore è l'organo preposto all'assorbimento dell'energia termica e può essere considerato il polmone di una caldaia a gas. Funziona un po' come una pentola visto che al di sotto c'è una fiamma e al di sopra c'è l'acqua da riscaldare.

schema di una caldaia con scambiatore

Utilizzando la spazzola metallica per rimuovere le impurità, bisognerà essere attenti a non respirare lo sporco scrostato, ma riuscire a pulire il più possibile tutte le fessure, senza risparmiare le forze, che ci consentiranno di rimuovere ogni residui di polvere calcarea. Si ricorda come maggiore sarà la pulizia dello scambiatore, più avverrà facilmente lo scambio di calore, migliorando il passaggio termico interno alla caldaia e quindi la sua efficienza. Quando esce un filo d'acqua e la portata appare non adeguata potrebbe essere questa la causa.
Uno scambiatore con meno calcare è sintomo di una caldaia migliore.
Per ridurre drasticamente l'accumulo di calcare è consigliato disporre di un dosatore di polifosfati e altri prodotti anticalcare. Allo scopo di ottenere effetti migliori si suggerisce inotre di abbassare la produzione di acqua calda sanitaria attorno ai 50-55 gradi di temperatura.

Se una caldaia non parte spesso dipende perchè lo scambiatore funziona male. Questa condizione può giustificare il fatto che non esce acqua calda dalla caldaia e all'utilizzo di un minore flusso idrico.
Quando la caldaia fa rumore può essere il segnale di un problema o guasto che, a lungo andare, potrebbe portare ad un blocco.
Occorre avere qualche accortezza durante questa operazione di manutenzione, anche se apparentemente lo scambiatore potrebbe sembrare resistentissimo agli urti. Durante la fase di pulizia bisogna essere attenti a non piegare le alette, perchè oltre che essere taglienti, risultano molto morbide ed è possibile comprometterne l'integrità.
Si ricorda come nel caso di caldaia monotermica, lo scambiatore assorbirà l'acqua sempre del circuito di riscaldamento e poi, mediante il secondo scambiatore, lo porta all'acqua sanitaria.
Occorre informarsi sulla qualità dello scambiatore quando acquistate una caldaia, visto che i più resistenti sono quelli in acciaio inossidabile.

La pulizia del secondo scambiatore avviene in maniera differente.

Come si lava lo scambiatore a piastra?


Attraverso uno specifico lavaggio chimico, realizzato da una pompa che metterà in circolo del liquido disincrostante anche se, nei casi più gravi, occorrerà sostituirlo del tutto.
Qualora si provvedesse alla pulizia da soli, è consigliato indossare guanti e occhiali, visto che si utilizzeranno degli acidi, anche se nei forum di caldaisti c'è chi sostiene di pulire la caldaia bene con del semplice acido citrico.

Il prezzo per cambiare uno scambiatore si aggira attorno ai 150 euro, uno dei più alti tra i componenti di una caldaia. Seguendo delle indicazioni online, come abbiamo spiegato in precedenza, è possibile eseguire l'operazione anche da soli risparmiando un bel po' di denaro. Si precisa come, dopo aver provveduto alla pulizia fai da te in un paio di occasioni, sarebbe comunque più giusto acquistare un nuovo scambiatore.
Anche se tendiamo ad essere sempre un po' restii quando un tecnico ci suggerisce delle spese superiori ai 200 euro per delle “semplici” sostituzioni, certe volte queste si rivelano assolutamente indispensabili.
Il centro assistenza della marca di caldaia in vostro possesso è il luogo ideale dove comprare questo pezzo di ricambio. Smontare lo scambiatore rotto della caldaia e rimontarlo è un'operazione piuttosto semplice per chi è in possesso di un minimo di manualità. E' opportuno assicurarsi sempre che il ricambio abbia le dimensioni corrette, visto che a volte modelli da 16 piastre hanno, ad esempio, grandezza simile a quelli da 20 piastre.

Scritto da Demshop

DOSATORE POLIFOSFATI GEL ANTICALCARE E A... DOSATORE POLIFOSFATI GEL ANTICALCARE E ANTICORROSIONE DOSAPHOS 600 3/4" F.

Immediata

Dosatore proporzionale anticalcare e anticorrosione GEL Dosaphos 600 3/4" F.  COD. 105......

100,00€ IVA Inc.

ADDOLCITORE COMPATTO A SCAMBIO IONICO GE... ADDOLCITORE COMPATTO A SCAMBIO IONICO GEL DRY SOFT 20

Spedizione in 10 giorni

Addolcitore compatto a scambio ionico GEL Dry soft 20 COD. 109.780.30 I Sali di Calcio e Magne.....

1.100,00€ IVA Inc.
Caldaia saunier duval: codice errore e soluzione al problema
Ogni errore ha sempre una soluzione. Leggi l'articolo e scopri come risolvere i problemi più frequenti di una caldaia Hermann e quando è necessario chiamare l'assistenza specializzata.
Assistenza e garanzia dopo l'acquisto di una caldaia
Tutti i diritti dei consumatori che comprano una caldaia online. I doveri da parte delle ditte produttrici e i tempi medi di attesa.