piccola casa di carta


Molto spesso, soprattutto quando si ha la necessità di vivere in una casa piuttosto piccola, che di fatto risulta essere un mini appartamento diventa molto importante sapersi organizzare per bene e dunque decidere come suddividere gli spazi nella maniera più opportuna.

 

Prima di passare ad una suddivisione degli spazi dell’ambiente, con l’intenzione di strutturarne ciascuno in base alle distinte necessità, bisogna sempre partire dal presupposto che la grandezza è così importante da essere un fattore dal quale non si può assolutamente prescindere.

Come dividere una casa da 50 metri quadrati?

Quando si tratta di una casa di 50 mq, così come lo sarebbe per un qualunque altro ambiente che necessiti di un’opportuna suddivisione, è necessario innanzitutto organizzare una suddivisione che sia pensata nella maniera più razionale possibile. Presupposto fondamentale è che 50 metri quadrati sono abbastanza pochi ed è questo il motivo per cui, nonostante possano bastare, diventa importantissimo stilare un accurato progetto di una casa da 50 metri quadrati tenendo sempre presente la piuttosto limitata planimetria che si ha a propria disposizione. Non sempre potremo possedere gli elettrodomestici che più ci piacciono, perchè dovremo accontentari di accessori funzionali che non limitino gli spazi interni. L'esempio più evidente emergerà nella scelta di strumenti di condizionamento più piccoli, magari con le rotelle, in modo tale da facilitarne gli spostamenti nell'abitazione. Si dovrà dare importanza anche alla misura della caldaia, specie se interna, perchè non potrà sottrarre ulteriori metri quadri ad una casetta già piccolina.

In situazioni come queste sarà indispensabile una corretta suddivisione degli ambienti, in particolar modo delle camere. Arredare una casa da 50 metri quadrati non è semplice, ma avvalendosi di arredamenti per mini appartamenti sarà di sicuro più semplice. Partendo sempre dal presupposto che quella di fronte alla quale ci si trova è una casa piccola bisogna cercare di trovare una tipologia di arredamento che sia il più adatta possibile, vulnerabile ma soprattutto esaustiva.

Arredare una casa piccolina non è di certo semplice ma moltissimi sono gli arredatori o semplicemente gli esperti capaci di aiutare i propri clienti nella realizzazione di cambiamenti tanto radicali. Si pensi, ad esempio, al tanto noto negozio di arredamento Ikea. Moltissimi sono soliti dire la nota frase Ikea docet, espressione con la quale si vuole semplicemente intendere che recarsi all’Ikea per arredare appartamento 50 mq, potrebbe essere un’ottima idea.

Difficoltoso risulterà, dunque, tanto il compito di chi possiede un monolocale, tanto quello di chi possiede un bilocale e deve decidere come arredare bilocale 50 mq. Complicato è anche l’onere di arredare un Open Space di 50 metri quadrati poiché, nonostante a dirsi possa sembrare apparentemente più semplice, in realtà non lo è.


Quali sono gli arredamenti per piccoli spazi?

Come è stato già detto in precedenza, nel momento in cui si presenta la necessità di arredare degli ambienti piuttosto piccoli diviene opportuno capire quali potrebbero essere gli arredamenti più adatti alle proprie esigenze.
Si pensi, ad esempio, che proprio all’Ikea è possibile trovare cucine piccolissime, adattabili ai piccoli spazi e al contempo davvero molto comode.

Nelle idee d’arredo non deve assolutamente mancare un’organizzazione circa la corretta disposizione dell’arredo. Opportuno è sapere che anche il colore assume un ruolo talvolta rilevante.

I colori per dare più spazio, ad esempio, sono quelli piuttosto chiari. E’ ovvio che dipingendo una parete di nero o di un colore molto scuro si tenderà a rubare inutilmente dello spazio all’ambiente, oltre a renderlo molto scuro.

Come si arreda un bagno piccolo?   

Una casa molto piccola avrà ragionevolmente un mini bagno nel quale, però, sarà opportuna la presenza di tutto il necessario. Spesso, dunque, ci si chiede come fare per potersi organizzare in un ambiente ridotto.

Si mette box doccia?

Dipende ovviamente dai gusti ma per la maggior parte dei casi la risposta è affermativa in quanto la presenza di un box doccia implica minore necessità di spazi rispetto ad una vasca da bagno che, nel migliore dei casi, andrebbe ad occupare quasi il 50% dello spazio che si ha a disposizione.

Si può vivere in una casa di 50 metri quadrati?

La risposta è sì anche se talvolta c’è bisogno di adattarsi a situazioni che possono apparentemente sembrare scomode oppure poco convenienti. Un bilocale, ad esempio, è di solito un luogo in cui vivono o single o persone in una situazione provvisoria oppure poveracci che momentaneamente non possono permettersi un tenore di vita migliore. Nel momento in cui si acquista una casa, comunque, è sempre molto importante controllare che i metri siano effettivi, cioè calpestabili. Questo perché si parla di metri quadri lordi, ovvero di una porzione di metri quadri nella quale sono compresi anche i muri.

Cosa sono i mq commerciali?

Teoricamente nei mq commerciali possono essere compresi oltre ai già citati muri, anche un balcone oppure un terrazzo. Ovviamente balcone e terrazzo non sempre costituiscono il 50% dell’ambiente acquistato in quanto dipende molto dal tipo di balcone poiché, ad esempio, quelli che non sporgono vengono calcolati di più.

Tornando ad una casa di 50 mq, comunque, è opportuno dire che questa deve essere tagliata bene e se lo fosse potrebbe essere anche più arredabile di una più grande.

Cosa si può dire ancora di una casa molto piccola?

Ad esempio che non è particolarmente adatta ad animali che potrebbero condurre ad una difficile convivenza. Cose negative, ancora, sono che se si litiga è difficile scappare così come che se vengono ospiti a casa si è costretti a spostare necessariamente il divano. A Natale, ad esempio, un cenone in famiglia potrebbe essere un po’ sacrificato.
Il numero massimo di occupanti, cioè di persone che vi possono abitare, si aggira massimo attorno ai tre ma dipende anche molto dalle diverse esigenze. E’ sempre giusto, però, che ciascun abitante possa godere del suo importantissimo spazio vitale.

Un Decreto del Ministero della Sanità del 5 luglio 1975 ha addirittura stabilito quale sia il rapporto minimo tra superficie utile abitabile, comprensiva di servizi igienici, e le persone presenti nell'abitazione stabilendo che 28 mq sono adatti per una persona, 38 per due persone, 42 per tre persone e 56 per quattro persone.

Le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14, se per due persone. Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq 14.

Quali sono i vantaggi?

Tra i possibili vantaggi vi sono in primis le spese di condominio più basse. Le pulizie fatte in due, inoltre, riducono di gran lunga i tempi necessari. Una casa piccolina potrebbe essere ottimale se non si hanno progetti di prole. Se uno dei due abitanti della casa dovesse soffrire di accumulo, verrebbe sicuramente costretto a scegliere lo stretto necessario e pertanto ad optare verso pochi articoli bagno ma molto curati, piuttosto che una moltitudine di oggettini ingombranti se non inutili. Se uno ha pure 50 mq di prato il problema non è tanto decidere di dormire fuori, ma scegliere il giusto tagliaerba per radere che può essere elicoidale, a scoppio oppure motorizzato.

Abbiamo fino a questo momento parlato di importanza dello spazio in una casa. Soffermiamoci ora su quanto questo sia importante nel momento in cui si tratta di un locale. Se si trattasse di un locale sarebbero pochi 50 mq in quanto i posti a sedere sarebbero molto limitati e di conseguenza lo sarebbero anche i guadagni.

Se si trattasse di una pizzeria, ad esempio, già se si mettesse un forno, una piccola cucina ed un angolo bar, lo spazio per i tavoli sarebbe molto risicato. Al massimo la si potrebbe fare da asporto tenendo però sempre conto che le ASL sono molto severe ed esigenti su grandezze di bagni, magazzini ed antibagni.
Un locale tanto piccolo non avrebbe una buona resa nemmeno per i clienti che, sentendosi eccessivamente costretti, entro uno spazio troppo piccolo eviterebbero anche di frequentare il locale stesso.

Scritto da Demshop

DEUMIDIFICATORE PORTATILE ALTERNATIVA A ... DEUMIDIFICATORE PORTATILE ALTERNATIVA A CONDIZIONATORE SENZA TUBO | Aspira XD12-A fino a 25mq

spedizione in 5 giorni

DEUMIDIFICATORI portatili (condizionatori portatili senza tubo): per esplulsione aria all'este.....

230,07€ IVA Inc.
Grandi idee per un bagno piccolo piccolo
Alcuni trucchi per arredare un mini bagno e renderlo più grande. I criteri arredativi e i mobili più adatti per ovviare a piccoli problemi di spazio.
Guida alla scelta dei sanitari
Scopri le varie tipologie di sanitari e impara a scegliere in base ai vantaggi e agli svantaggi di ogni tipologia per arredare al meglio il tuo bagno.