monte bianco freddo e cielo
 

La scelta di un colore è sempre abbastanza soggettiva. Esistono però delle tonalità cromatiche più neutre, come nel caso del bianco, capaci di accontentare i gusti estetici della maggior parte del pubblico.
Eppure il Mondo è in rapida evoluzione e notiamo una tendenza delle persone a chiedere se il bianco è ancora di moda. Anche nella scelta del cronotermostato da parete, un tempo commercializzato quasi unicamente in tinta bianca, cominciano ad esserci delle eccezioni.
Un po' come la scelta tra un telefonino smartphone bianco o uno nero, anche nel mondo del riscaldamento domestico, incominciavamo a leggere recensioni...di tutti i colori !
Se la gente considera uno smarphone bianco necessariamente femminile ed uno nero solo per uomini, sono problemi suoi. In questo articolo cercheremo di analizzare aspetti più obiettivi nella valutazione della sfera cromatica dei cronoregolatori.

 

Il successo del cronotermostato elettronico nero

Pur disponendo delle stesse medesime caratteristiche dei modelli colorati di bianco, come l'alimentazione a batterie con 2 stilo aa o la presenza di vari livelli di calore per un controllo della temperatura ottimale, un colore diverso dal bianco faceva protendere verso questo tipo di strumenti di misura e gestione del calore con una scocca nera.
Stando a quello comunicato attraverso i feedback dei clienti, abbiamo compreso come i cronotermostati neri fossero percepiti come più eleganti da chi era alla ricerca di un termoregolatore elettronico.
Il settore del materiale elettrico ha incominciato a interrogarsi sul perchè il pubblico considerasse vecchio un crono bianco e domandarsi sull'utilità di produrre e quindi vendere anche modelli colorati.

Il tramonto del bianco ?

Le motivazioni che avevano contraddistinto la scelta di un cronotermostato bianco in passato erano principalmente queste:

  • si trattava di un colore neutro
  • si riusciva a mimitizzarlo meglio sulla parete di casa
  • si adattava egregiamente a quasi tutti gli arredamenti

Le ragioni per cui l'utenza incominciava a preferire un cronotermostato settimanale nero erano il più delle volte queste:

  • si rivelava una colorazione che nascondeva meglio lo sporco che si depositava sulla scocca dello strumento per controllare la temperatura dell'ambiente di casa
  • il nero, come un po' tutti i colori scuri, viene etichettato come più raffinato e di classe
  • il cronotermostato da parete bianco lo possedevano praticamente tutti e non poteva mai dare un tocco di originalità all'ambiente

I cronotermostati bianchi sono spariti dal mercato?

Assolutamente no. Continuano ad essere prodotti con successo, affiancati da versioni di altri colori (nero in primis), o da modelli dotati di cover colorata intercambiabile. Questa ultima soluzione, che in un primo momento sembrava essere molto gradita dal pubblico, superato “l'effetto novità”, sembra essere ritornata su livelli di vendita nella norma. L'esempio classico di questo tipo di prodotto è rappresentato dal lancio sul mercato del

Fantini Cosmi CH141

cronotermostato fantini ch141 cover intercambiabili

L'utilizzo delle nuove tecnologie nel campo della termoregolazione e la scelta di continuare a produrre cronotermostati di color bianco, dotati delle nuove caratteristiche di funzionamento, rappresenta la prova più evidente di come non siano scomparsi e continuino a piacere, perchè considerati belli.
E' molto frequente trovare in vendita un cronotermostato bianco antico, anche in quei modelli con specifiche tecniche più moderne. E' il caso di cronotermostati wifi bianchi, con display retroilluminato e sistema di regolazione non a tasti, ma touch screen.

Questo significa le aziende come Fantini Cosmi e Caleffi continuinino a puntare sulla produzione di un cronotermostato elettronico bianco, con funzionamento digitale, perchè convinti che saranno acquistati dalle persone in cerca di un nuovo crono più moderno.
Il sistema ultra moderno Caleffi Wicall per il controllo a zone delle temperature nelle varie stanze dell'abitazione è commercializzato in versione bianca e si tratta di un cronotermostato con gestione in remoto di ultimissima generazione

Caleffi Wical 210100 (cover bianca)

cronotermostato multizona caleffi 210100

Anche se alcuni utenti, attraverso le recensioni di questi prodotti di misura delle termperature, hanno notato come un display retroilluminato si legga peggio su di un cronotermostato digitale bianco, rispetto che su uno di color nero, non ci sentiamo di confermare questa opinione.

Conclusioni

Assodato che il bianco è ancora in auge, sentitevi liberi di decidere qualunque colore vi sembra più idoneo per la vostra dimora, ufficio o villetta in montagna.

Non c'è bisogno di rovinarsi la settimana bianca per decidere se comprare un settimanale bianco !!

E poi, una volta trovato un modello che vi piace ad un prezzo economico, esiste pur sempre il diritto di recesso su un qualunque prodotto o materiale elettrico, entro 15 giorni. Ragion per cui, se il bianco proprio non dona al vostro muro, potrete comunque restituirlo e acquistarne un altro di colore differente.

Scritto da Demshop

CRONOTERMOSTATO GIORNALIERO DA INCASSO |... CRONOTERMOSTATO GIORNALIERO DA INCASSO | SEITRON NERO

Immediata

Seitron cronotermostato programmabile di colore nero: l'eleganza e l'affidabilità di .....

66,00€ IVA Inc.

CRONOTERMOSTATO ELETTRONICO GIORNALIERO ... CRONOTERMOSTATO ELETTRONICO GIORNALIERO IMIT TECHNO DPT

Immediata

Termostato ambiente Imit Techno DPT a batterie modalità estate/inverno   Codice pr.....

32,00€ IVA Inc.
I cronotermostato del futuro

Scopri il mondo dei vecchi cronotermostato e le caratteristiche di quelli di ultima generazione. l'evoluzione nel campo del riscaldamento fa passi da gigante.

Installazione di un cronotermostato per caldaia : tutte le fasi spiegate

Montare un termostato sulla parete di casa è un'operazione semplice, alla portata di tutti. l'importante è seguire le operazioni nel giusto ordine.