ventilatore-da-soffittoSe davvero questo Niño forte rispetterà le aspettative, facciamo una bella scorta di ghiaccioli nel frigo di casa, perchè questa estate rischia di essere la più calda degli ultimi 10 anni, superando le temperature africane registrate in Italia nel 2015.
Godiamoci gli ultimi scampoli di clima mite, perchè già dagli inizi di Giugno sono previste forti ondate di caldo africano e l'arrivo dei temutissimi Caronte, Cerbero e Minosse.
Fino a quando il clima rovente lascia un po' di tregua e riusciamo a mantenere una certa lucidità nei nostri pensieri, meglio anticipare i tempi e acquistare gli strumenti per rinfrescare l'ambiente analizzandone tutti i vantaggi. Comprare ventilatori e condizionatori prima dell'arrivo della grande afa 2016 è il modo migliore per spendere meno e avere una scelta maggiore.

I prezzi di questi ventilatori

I vantaggi di una ventilazione naturale

Le pale reversibili

Ventilatori a soffitto con luce

Difficoltà nel montaggio

Silenziosi e semplici da pulire

Basti pensare che nell'estate scorsa, la richiesta di apparecchi di climatizzazione e di ventilazione era stata talmente elevata da mandare in crisi anche i grandi store come Leroy Merlin, DemShop ed Euronics. Nell'estate 2015 un caldo anomalo aveva favorito una vendita spropositata di accessori per il condizionamento, tale da rendere impossibile l'acquisto dei migliori modelli in commercio, presi letteralmente d'assalto. Immaginate cosa possa succedere quest'anno con un periodo estivo in cui sono previste punte di 43° C, anche superiori a quelle della scorsa estate?
Visto che dall'estate rovente non si può sempre scappare e non tutti possono permettersi delle vacanze rinfrescanti in collina o di lasciarsi pettinare dalla dolce brezza del mare, allora cerchiamo di dare qualche consiglio qualora si scegliesse di acquistare ventilatori da soffitto di qualità o come unico sistema per migliorare il clima domestico o come prodotto da affiancare ad un condizionatore a parete per migliorare la circolazione dell'aria nelle stanze di casa.

 

Perchè scegliere una ventilazione a pale?
Le ragioni sarebbero tantissime e le vorremmo spiegare al pubblico, in maniera che possa decidere quale modello di circolatore d'aria acquistare, senza commettere errori o pentirsi per piccoli contro che un ventilatore a soffitto potrebbe avere.

Il prezzo più basso
Questo metodo di ventilazione più naturale, se paragonato a quello dei climatizzatori a parete, ha un costo di vendita decisamente più economico. Allo stesso prezzo medio di una macchina esterna più una macchina interna è possibile comprare almeno 2 ventilatori a pale da installare sul solaio della propria abitazione. Una convenienza quindi che non abbassa il livello qualitativo del prodotto. Sono molte le opinioni positive di chi preferisce i ventilatori a soffitto rispetto i climatizzatori split. Cercando tra i siti di termoidraulica e condizionamento è possibile trovare offerte a prezzi vantaggiosi, soprattutto acquistando a Maggio, quando ancora è lontano il boom delle richieste di articoli per rinfrescare gli ambienti domestici, ovvero Luglio. I costi dei ventilatori con pale da soffitto sono decisamente più bassi in primavera che in estete, questo è sicuro.

Fresco più naturale
Come accennavamo prima, godere di una circolazione dell'aria prodotta da pale favorisce un movimento meno artificiale di quello dei condizionatori inverter o portatili. Troppe volte, se ad un condizionatore di qualità non viene affiancato il miglior deflettore d'aria in commercio è facile che un getto così freddo e concentrato in un unico punto, possa aumentare i rischi di cervicale  o raffreddori anche cronici. Il fatto che le pale di un ventilatore da tetto spingano l'aria verso il basso delicatamente è garanzia di una movimentazione d'aria più naturale e quindi più tollerabile dal nostro organismo. Molto spesso l'utilizzo di un condizionatore e di un ventilatore nella stessa stanza, in virtù di questa particolare azione, consente di completare la potenza refrigerante di uno split con il più naturale funzionamento dei ventilatori tipo Vortice. Allo stesso tempo, contare su entrambi i sistemi di raffreddamento, permette di risparmiare energie elettriche, perchè renderà possibile l'accensione del condizionatore per un arco temporale più limitato. In sostanza, combinare un condizionatore potente da 12000 btu, affiancandolo ad un ventilatore, renderà possibile sia di usufruire di una ventilazione più avvolgente, grazie all'azione del ventilatore e sia di ridurre gli sprechi energetici associati all'utilizzo di una macchina sì performante, ma che richiede maggiore elettricità. Un sistema ineccepibile per contenere il consumo.

Migliore modalità di fresco e di caldo

Proprio così. Anzi ci permettiamo di consigliarli vivamente, soprattutto per riscaldare meglio le stanze con le volte alte, durante l'inverno. Anche se sembrerà strano, ma grazie al sistema di inversione del movimento delle pale, di cui sono dotati un po' tutti i macchinari più moderni in commercio, è possibile sfruttare le leggi di termodinamica per spingere invece l'aria calda verso il basso e quindi migliorare il benessere termico durante l'inverno. Se in estate quindi, il giro orario delle pale favorirà la spinta dell'aria fresca verso il basso, nei mesi freddi, quando si cerca più comfort e tepore, si imposterà la l'inversione del senso di rotazione dell'eliche del ventilatore a soffitto, per ottimizzare il calore dell'ambiente e permettere una temperatura più calda nelle zone più basse della stanza. Installare ventilatori da soffitto con modalità inversione pale può rivoluzionare il proprio concetto di benessere climatico e risultare la mossa vincente, sia in estate che in inverno, quando consentirà un piacevolissimo calduccio sul pavimento. Per una migliore durata del prodotto ci sentiamo di consigliare l'acquisto di un ventilatore da soffitto con pale in acciaio e reversibili.

ventilatori-vortice-con-pale-reversibili


 

Vento che illumina
Se è vero che le lenzuola appiccicate sul corpo e le zanzare che fanno banchetto con il nostro sangue, sono 2 ottime ragioni per pensare ai ventilatori appendibili al soffitto come a degli strumenti per combattere il caldo torrido dell'estate ed una casa diventata più simile ad un inferno, rendendo giustizia alla definizione di “focolaio domestico”, i ventilatori moderni possono qualcosa in più. La possibilità di acquistarne alcuni con un design così curato, ne riscattano completamente la funzione, trasformando loro da oggetti utili, ad oggetti anche molto belli. Se poi questi ventilatori di design sono pure delle fonti di illuminazione allora i vantaggi di utilizzare loro e preferirli a dei classici condizionatori, aumenterebbero. Negli show room di arredo domestico e nei negozi online specializzati in idee casa, è possibile acquistare lampade ventilatori davvero piacevolissimi sul piano estetico, ma anche molto utili, soprattutto per ottimizzare gli spazi del soffitto. L'acquisto di lampade a pale, in grado di ventilare una cucina, ad esempio, sono la risposta d'arredamento più indicata per chi cerca un oggetto polivalente in grado di illuminare, ma anche di rinfrescare una delle stanze notoriamente più calde. Un ventilatore con luce, installato in cucina, permette quindi di usare d'estate le pale per muovere l'aria e vivere meglio in una sala da pranzo, ma di utilizzare una luce, anche bella sul piano del design, durante i mesi freddi, quando il ventilatore montato su soffitto sarà acceso con minore frequenza. Molti utenti infatti hanno paura dell'impatto che un circolazione d'aria di questo tipo può avere sull'estetica della casa. Bene, comprando un ventilatore con luce di design si potrà risolvere questi dubbi e impiegarlo d'inverno per illuminare un ambiente, senza per questo rimuoverlo dal soffitto, a causa del minore utilizzo. L'unica attenzione che suggeriamo di avere, è quella di valutare la grandezza delle pale dei ventilatori, in base alla dimensione del soffitto. In un ambiente più piccolo, inferiore ai 12 metri quadrati, è meglio non eccedere con pale più lunghe di 50 centimetri. Al contempo, su solai più lunghi, per una migliore ventilazione dell'ambiente, anziché comprare ventilatori con lunghissime eliche, sarà auspicabile l'acquisto di 2 prodotti, da posizionare non più al centro della stanza, ma in maniera tale da garantire il fresco più avvolgente in tutto quello spazio.

Semplice da montare

Tutto quello che serve per posizionare sul tetto della stanza un ventilatore a pale è un trapano, tasselli a espansione e un po' di sano bricolage. A differenza dell'installazione di un dispositivo per il condizionamento inverter, anche di tipo portatile, per montare un ventilatore da soffitto non occorre chiamare un installatore o nessun tecnico specializzato. Non è necessario infatti eseguire complicate combinazioni elettriche o rispettare chissà quali norme che solo degli operai caldaisti conoscono con precisione, ma si potrà agire da autodidatta. Collocare sulla parete superiore di una stanza il vostro ventilatore elettrico a eliche sarà molto semplice, essendo un'operazione alla portata di chiunque, anche di coloro che non sono necessariamente dei maestri del fai da te. In meno di 30 minuti, seguendo le semplici istruzioni presenti nel libretto, incluso nella scatola del prodotto, si potrà montare la macchina che movimenta l'aria e renderà più fresca la vostra estate 2016, senza difficoltà alcuna. Quando facciamo un confronto tra i prezzi di un condizionatore e quello di un ventilatore dovremmo considerare anche questo aspetto, visto che per il montaggio di uno split, un installatore chiede un compenso ulteriore, facendo risultare l'acquisto del climatizzatore ancora più costoso. A conti fatti, anche gli utenti più anziani troveranno certamente più comodo fissare sul soffitto questi ventilatori che emettono aria naturale, piuttosto che impianti che producono aria condizionata. Leggermente più impegnativo è invece il montaggio dei lampadari con funzione di ventilazione, perchè si dovrà tener conto di avvitare accessori aggiuntivi come poralumi per inserirli nel gruppo portalampade. Sia chiaro, nulla di trascendentale che, con un po' di pazienza e un cacciavite a portata di mano, potrà essere svolto da chiunque. Un suggerimento in fase di montaggio: prestate attenzione alla lunghezza della catenella, qualora il vostro modello di ventilatore disponesse di una. E' facile sbagliarsi e quindi pentirsi per aver posizionato la catenella di comando ad un'altezza errata. Prima di fare tagli quindi, sarebbe meglio mantenere la cordicina un po' più lunga e quindi, eventualmente, tagliarla, qualora si reputasse sovradimensionata.

Ventilatori silenziosissimi

Non ci sono paragoni. Il rumore prodotto dai condizionatori è decisamente superiore a quello generato dai ventilatori d'aria da soffitto. Quando questo ultimo è in attività si avvertirà al massimo un sibilo di vento, qualcosa in fondo di piacevole, perchè nasce dal delicato movimento delle pale, senza essere canalizzato in alcun condotto, come invece accade per i climatizzatori murali. La maggiore silenziosità di questi prodotti li trasforma nei prodotti ideali da usare durante la notte, quando cerchiamo ristoro, ma al contempo preferiremmo non rovinare il nostro sonno. Magari sono proprio le persone insonni o con il sonno più leggero coloro i quali cercano di migliorare la condizione climatica notturna con uno strumento adeguato. Nel caso dei ventilatori a muro, la ventilazione naturale risulta non disturbare per nulla il dormire ed anzi risulta specificatamente indicata per questo tipo di utilizzo. Alcuni modelli infatti, propongono la funzionalità “sleep”, ovvero una modalità che fa lavorare il dispositivo, ad un livello di decibel ancora più basso. Se pensiamo al fastidio che procura la tensione elettrica, proveniente dagli altri elettrodomestici che possediamo, anche quando questi sono spenti, il suono delle eliche dei ventilatori Vortice è decisamente lieve e persino piacevole. Nulla a che vedere con quello delle pale nei parchi eolici o le  eliche dei mulini a vento. In caso di bambini che dormono quindi, non si dovrà avere la minima paura che si possano svegliare, infastiditi dal funzionamento di un ventilatore da soffitto.

Combatte l'umidità
In ristagno di umidità nell'ambiente viene perfettamente contrastato da questi oggetti per la ventilazione domestica, grazie al tipo di movimentazione d'aria che mettono in atto. A differenza di uno split, un ventilatore per il soffitto può arieggiare più rapidamente uno spazio e quindi favorire una circolazione dell'aria più omogenea, fattore indispensabile perchè non si crei quell'umido fastidioso nelle abitazioni. In questo modo, la possibilità che si creino muffe, con i lavori di stucco che possono conseguire o i rischi dovuti al manifestarsi di allergie o difficoltà respiratorie si limitano notevolmente.

Semplici da pulire
I prodotti di ultima generazione sono realizzati in speciali acciai in grado di raccogliere la polvere che si accumula nel tempo. Non si dovrà avere il terrore che le pale possano spargere gli acari in tutto l'ambiente, una volta messo in attività il ventilatore. Immaginate, se questo fosse vero, che cosa potrebbe accadere se questo ventilatore fosse posizionato sul soffitto di una moderna cucina. Per fortuna però questa si rivela soltanto una fobia inutile, perchè il materiale con cui vengono costruiti consente la semplice raccolta dello sporco e quindi la rimozione manuale, tramite una semplice pezza. La manutenzione dei ventilatori risulta pertanto più semplice, soprattutto se paragonata con l'operazione di pulizia filtro dei condizionatori. Con un po' di accortezza, sarà facile igienizzare le pale e garantire un funzionamento sempre efficiente e prestazioni al top.

In conclusione, consigliamo a pieni voti l'uso di questi articoli, l'importante è che abbiano pale in acciaio tali da garantire qualità e maggiore resistenza nell'utilizzo. Superati i timori psicologici legati al fatto che possano risultare pericolosi qualora in casa ci fossero dei bambini, reputiamo questi articoli degli ottimi metodi per ventilare l'abitazione, soprattutto se questi saranno dotati di telecomando. Un accessorio di questo tipo infatti consentirà di programmare il getto d'aria ad un orario prestabilito e quindi offrirà la possibilità di spegnerlo a piacimento. Questa funzione risulta perfetta per l'uso quando si dorme, essendo sì importante avere fresco quando ci si corica sul letto, ma anche non consumare troppo, una volta che ci si è già addormentati. In ogni caso per sapere quanto consuma un ventilatore da soffitto sarà sufficiente controllare il valore dalla scatola d'imballaggio. Ci si sorprenderà quanto un ventilatore moderno, compresi quelli senza pale, possano  consumare molta meno energia di un condizionatore.

Un ventilatore da soffitto in sostanza conviene. Il resto, rimanendo in tema, è...aria sprecata.

Scritto da Demshop
Come ricambiare l'aria senza aprire le finestre

Evitare le dispersioni di calore in casa significa risparmiare tanta energia e fare economia domestica. Scopri i vantaggi di installare un recuperatore di calore.

Condizionatore a soffitto : pro e contro

Analizziamo da vicino i vantaggi e gli svantaggi di installare un climatizzatore da soffitto. Comprendiamone il costo di tanta bellezza.