Metereologi di tutta Italia alle prese con le previsioni per la stagione invernale 2015, cercando di capire quanto el Nino, particolarmente forte quest'anno, provocherà escursioni termiche altamente significative, anche nello stivale. Un piccolo anticipo di gelo si dovrebbe avere già a cominciare dal ponte dell'immacolata, soprattutto per quel che riguarda le regioni adriatiche, con località innevate anche sotto i 300 metri di altitudine.

La sicurezza di una caldaia con bollino

L'importanza di una revisione annuale

I tipi di certificazione

Il bollino del risparmio

Nel frattempo però, meglio non farsi cogliere impreparati dalla discesa ulteriore delle temperature e capire quello che dobbiamo fare con le nostre caldaie a gas, sia a condensazione che in caso di modelli tradizionali. La regina del riscaldamento di casa merita attenzioni particolari onde scongiurare nottate gelate ed imprevisti che possono diventare causa di raffreddori e malanni alle vie respiratorie. Prima che l'effetto farfalla di quel "bambino pestifero" chiamato El Nino, si ripercuota sulla qualità termica nel focolaio domestico, meglio sapere che cosa fare con le caldaie da esterno in caso di neve e balconi con ghiaccio.

 

La sicurezza delle calderine di casa

Anche in virtù di episodi recenti, come nel caso dell'esplosione avvenuta a Brivio (comune di Lecco) che per fortuna non ha causato alcun ferito, diventa fondamentare rendere sicuro il proprio impianto di riscaldamento. La cura della calderina inizia con l'analisi annuale, soprattutto per quel che riguarda la condizione di efficienza dello scarico fumi. L'applicazione regolare dell'ormai noto bollino blu, sulla caldaia a gas da esterno, certificherà la buona salute del prodotto termico e permetterà alle persone di condurre una vita domestica più serena, senza la paura che un ostacolo ostruisca la fuoriuscita dei gas e possa quindi innescare una detonazione. Il rischio di vivere con la paura di avere una bomba sul proprio balcone o giardino non è minimamente paragonabile al piccolo esborso pecuniario legato all'adeguamento della propria caldaia. Discorso ancora più vero se si pensa che si tratta di un'operazione obbligatoria, prevista nel nuovissimo Libretto di Impianto, essenziale nella dichiarazione di conformità di una calderina moderna.
I controlli effettuati dagli organi competenti e le numerose multe indirizzate ai cittadini inadempienti (soprattutto per quel che riguarda le caldaie di Roma), hanno evidenziato come purtroppo si consideri 60-80 euro un costo che è possibile evitare, nonostante una caldaia mal funzionante possa mettere in pericolo la vita degli abitanti di casa.
Al di là di quelli che possono essere i guasti più comuni delle calderine e i rimedi per farle funzionare di nuovo, si sottolinea come una manutenzione annuale, attraverso il controllo di un installatore inviato dall'Agenzia Elettrica del proprio Comune di residenza, sia fondamentale per la sicurezza dei famigliari.
Alla stregua di dotare ogni radiatore di casa, scegliendo un detentore in ottone UNI EN 12165 CW617N, per garantire sicurezza all'ambiente, così la manutenzione di una caldaia, non avrebbe mai trascurata.

Campagne per la revisione

Nel 2016 lo Stato ha deciso di insistere molto su questo aspetto, investendo importanti risorse economiche nelle campagne "caldaia sicura". Sono previsti corsi di formazione per spiegare l'importanza che può avere la cura della calderina a gas, anche nei confronti dell'ambiente in cui viviamo. Basti pensare all'inquinamento prodotto da un impianto di riscaldamento non affidabile dal punto di vista energetico, per avere un'idea dell'importanza di una revisione e un controllo accurato dei fumi di scarico. In questa fase saranno adeguatamente informati anche tutti gli amministratori di condomio, perchè rispondano ai requisiti legislativi e rimarchino l'importanza del bollino blu e delle attività di manutenzione anche durante le riunioni condominiali.

La certezza nella certificazione

Quando si richiede la garanzia di una caldaia a norma sarà importante rivolgersi a professionisti del settore e quindi cercare all'interno di un albo creato appositamente dalla Camera di Commercio. Ogni Provincia Italiana possiede un ente specifico, il quale potrà fornirvi l'elenco degli addetti territoriali all'applicazione del bollino sul libretto caldaie. Si suggerisce pertanto di visionare la lista degli operai presenti nel proprio comune d'appartenenza e contattarli grazie alle tante informazioni che potete trovare online sul sito istituzionale http://www.camcom.gov.it
Il lavoro affidabile di un tecnico abilitato potrà allontanare il terrore di ogni donna di casa: rimanere con l'acqua fredda, proprio durante una doccia invernale!

Efficienza uguale risparmio

Pensare al bollino blu e alla manutenzione delle calderine come l'ennesima scusa per vendere prodotti come un defangatore per caldaia o altri accessori per la salute dell'impianto è decisamente sbagliato.
Tutte le famiglie che hanno installato una caldaia a gas a condensazione o che utilizza regolarmente dosatori di sali polifosfati sanno bene che ad una maggiore efficienza energetica delle caldaie corrisponde anche un risparmio economico notevole.
Considerati i prezzi di questi prodotti e tutti i danni che freddo e calcare possono causare alla caldaia, indipendentemente dal modello acquistato, tanto vale rispettare le norme vigenti in materia di riscaldamento e necessariamente mostreremo più rispetto verso l'ambiente e nei confronti della nostra salute.

Scritto da Demshop
Le caldaie esplosive fanno paura

Può una dichiarazione di un generale americano creare così tanto scalpore? Tutto sulle caldaie esplosive e sul perchè di tanto timore.