termoarredo-color-cromato

Meglio il termoarredo cromato o bianco?
Come si misura l'interasse?

Differenza tra verticale, orizzontale, dritto o curvo

Termoarredo e stendino assieme

Differenza tra verticale, orizzontale, dritto o curvo

L'arredamento di un bagno è uno degli aspetti più delicati da affrontare quando si parla di casa e di quello che occorre fare per rendere lo spazio dei servizi moderno e funzionale allo stesso tempo.

 

Quando si parla di termoarredo si allude quindi ad un fattore in grado di influire in maniera evidente con il design generale di un bagno perchè in grado di offrire un qualcosa in più, capace di trasformare in modo significativo anche il volto di un wc tutto sommato modesto e poco attuale. In particolar modo esistono delle finiture nei materiali, come nel caso dei termoarredi cromati che hanno proprietà estetiche tali da conferire un aspetto più moderno rispetto quello del termoarredo bianco, decisamente più classico e tradizionale.

 

In questo articolo cercheremo di passare in rassegna i vantaggi di acquistare gli scaldasalviette grigi, analizzandone le varie caratteristiche, a partire dalla grandezza dell'intererasse, sino a scoprire le migliorie tecniche più importanti. Non esiste un unico tipo di termoarredo cromato perchè, al di là del fatto che decidiate di comprare termoarredo di colore cromato per una ragione squisitamente visiva, vi sono schede tecniche assai differenti, a seconda del modello di scalda salviette che sceglierete.

 

Il termoarredo bianco è fuori moda

Anche se la considerazione è volontariamente provocatoria, seppur non crediamo affatto che uno scaldasalviette di tonalità chiara sia necessariamente più brutto di uno rivestito con colorazioni più scure, è un dato di fatto che i bagni minimal e votati al moderno, scelgono categoricamente un arredo cromato. Le persone che prediligono la tinta bianca per wc e sanitari, come pure per elementi dell'impianto di riscaldamento come termosifoni e lampade a raggi infrarossi, non amano “rischiare” quando si tratta di abbellire un ambiente interno. Eppure, anche se il termoarredo cromato in acciaio è certamente meno diffuso nelle toilette italiane, non può essere certamente considerato sui generis e fuori dal comune.
Un po' tutti i designer più famosi si sono convinti di come l'eleganza dei termoarredi e degli impianti di calore in versione cromata possano tranquillamente sostituire quelli in finitura bianca, senza etichettare queste scelte d'arredamento come eccentriche o bislacche. Gli interior design hanno dovuto riconoscere la bellezza e lo stile dell'arredamento termico cromato, al punto da esprimere opinioni più che positive verso la serie Lisa 22, prodotta dalla Cordivari.

 

lisa-22-cromato

scaldasalviette-cromato

Passione argento

Alla stregua dei gioielli realizzati in argento e all'amore delle donne per l'effetto cromato delle unghie, quando devono scegliere uno smalto, il fascino verso elementi riscaldanti color argento è fuori discussione. Optare per questa soluzione cromatica significa anche richiamare le stesse tonalità di altri prodotti tipici di un bagno, come rubinetti cromati o battiscopa color cromo. In effetti, abbinare gli scaldasalviette cromati al bordo delle piastrelle o ad altri elementi in acciaio, sempre presenti nei bagni contemporanei, può dare grandissime soddisfazioni in termini di allestimento di un bagno completo. Il perchè il grigio cromato piaccia tanto è legato al fatto che interpreti perfettamente il concetto di tecnologia e di moderno, indipendentemente dal materiale utilizzato.

Non è un caso se anche il legno cromato resta ampiamente diffuso nell'arredo di un bagno e la scala di sfumature dal cromato lucido al cromato opaco dimostrano tutta la passione che rotea intorno a questa finitura. Le caratteristiche estetiche e tecniche del metallo cromato non possono lasciare indifferenti e segnano una decisione consapevole da parte di un utente che vuole marcare il carattere tecnologico di un bagno attuale. La scelta invece del satinato cromato, anziché lucido risulta puramente soggettiva, anche se lascerebbe pensare ad una maggiore personalizzazione del corpo scaldante, attribuendogli un carattere più deciso, quasi inconfondibile.
Attenzione a quello che installerete a parete sul muro del vostro bagno, perchè potrà rappresentare una protesi della vostra personalità, un po' come accade quando andiamo a scegliere il tipo di collana d'argento da destinare al nostro collo.

Da cosa dipende la misura dell'intersasse?

Per interasse si intende la metà della distanza dal detentore alla valvola. L'interasse, a seconda del fatto che l'elemento riscaldante venga disposto orizzontalmente o verticalmente, può variare moltissimo. Quando si misura l'interasse non bisogna pensare che cambi a seconda della grandezza della stanza, perchè sarà scelto soltanto valutando la misura tra le uscite sul muro delle tubature, all'interno dele quali scorrerà l'acqua calda. Anche se le misure più comuni tra gli interassi sono quelle che variano tra i 35 e i 55 centimetri, in realtà esistono in commercio elementi di termoarredo con interasse piccolissimo. Si allude a radiatori con interasse di appena 5 centimetri, montati da non più di 15 anni nelle case italiani. Questi articoli sono detti scaldasalviette con mini interasse.
La funzionalità di interassi così ridotti era quella di creare delle uscite a muro che potessero essere utilizzate anche in caso di sostituzione del termoarredo. Disponendo di interassi così piccoli era possibile montare un nuovo elemento riscaldante senza rompere nuovamente il muro. In realtà sull'utilità di questi prodotti termici non ci sarebbe da mettere la mano sul fuoco, visto che, non essendo ancora state testate sulle prime ristrutturazioni, è difficile dare un giudizio positivo su questi articoli di termoarredo.
esistono radiatori con interasse da 5 centimetri, sono nuovi non più di 20 anni. Le prime ristrutturazioni ancora avvenire...perchè puoi cambiarlo nel tempo senza rompere.

Come funziona uno scaldasalviette elettrico cromato con termostato    

Si ricorda come il funzionamento elettrico può essere sia di tipo digitale che di tipo analogico. Il vantaggio di un termoarredo che funziona ad elettricità è quello di poter decidere, attraverso un telecomando, a quale temperatura impostare il riscaldamento nel bagno. A seconda dei gradi impostati, il prodotto termico lavorerà a quel livello di calore, cercando di mantenere la temperatura costante, anche se si aprirà una porta. Ovvio che se, pur di risparmiare, ci ostineremo a montare un elemento di 400 watt, quando ne sarebbero serviti 1000 per riscaldare la toilette, il risultato sarà inferiore alle aspettative. Cerchiamo sempre di valutare il numero di elemementi di termoarredo necessari per diffondere calore in uno spazio e di considerare il diametro degli stessi non un fatto prettamente marginale.
A parità di tubi atti a riscaldare infatti, quando avranno un diametro maggiore potrà passare più acqua all'interno e verrà prodotto un livello maggiore di calore.
Il vantaggio di acquistare uno scaldasalviette cromato ad elettricità è quello di poterlo far funzionare anche senza attivare tutto l'impianto di riscaldamento della casa e consumare un gran quantitativo di gas, ad esempio, per migliorare il clima di un ambiente tutto sommato piccolo, come può essere quello del bagno. Inoltre, qualora si disponesse di un impianto fotovoltaico, il risparmio sarebbe ancora maggiore, perchè godremmo di "energia gratuita", da investire per attivare il nostro termosalviette, senza che la bolletta dell'enel ne risenta.

Come aspetto negativo si ricorda invece che un elemento elettrico, rispetto uno a gas, avrà una resa lievemente inferiore. Per dare un'idea di massima, si sottolinea come uno scaldasalviette a gas da 300 watt avrà una resa equivalente a quella di un analogo prodotto elettrico, ma con potenza di 400 watt.
Per chiunque ricerchi un termoarredo che lavori sia a gas che con energia elettrica, consigliamo di comprare scalda salviette con funzionamento elettrico, alimentati quindi sia con l'acqua calda della caldaia, che con l'energia proveniente dalla rete elettrica.
Esistono inoltre dei kit per funzionamento misto, prodotti da Cordivari, capaci di far funzionare uno scaldasalviette a gas anche con l'energia. Purtroppo si tratta di moduli che non funzionano con tutti i modelli di scaldasalviette ed hanno un altro aspetto negativo: un costo ancora troppo alto.

Verticale o orizzontale...dritto o curvo?

Si tratta soltanto di un fatto puramente estetico, anche se è ovvio che se una parete è bassa, sarà opportuno optare per uno scalda salvietta orizzontale. Al contrario invece, se sul muro sono presenti diversi quadri, sarà meglio considerare l'installazione a parete di elementi di termoarredo verticale, in modo tale da ottimizzare meglio gli spazi.

Per quanto concerne invece la preferenza verso tubi riscaldanti dritti o ricurvi si tratterà solo di gusto soggettivo. In questi casi però, bisognerà fare maggiore attenzione allo spessore dell'interasse, visto che a parità di lunghezza dello scaldasalviette, sarà diverso a seconda che si tratti di uno scaldasalviette dritto o di uno curvato. Non siate frettolosi e misurate bene le distanze tra valvole e detentori, prima di sbagliare acquisto.

A livello di gestione del calore invece non cambierà nulla. Per ottenere più caldo dovremo invece soffermarci su 2 parametri:

  • numero di elementi atti a riscaldare (ovvero i tubi di cui è composto uno scaldasalviette cromato)
  • diametro degli elementi termici  (maggiore è, più elevata sarà la potenza termica generata)

Se si dispone di un bagno piccolo si potrà ugualmente migliorare il livello di caldo nell'ambiente, grazie a particolari modelli di scaldasalviette composti da doppio elemento, come nel caso del Lucy Plus. L'opinione favorevole verso questo termoarredo bianco si scontra però con il difetto di essere un po' pericoloso per i bambini, considerato il loro maggiore spessore e l'aumento delle possibilità che i più piccoli vi vadano a sbattere contro.
 

lucy-plus-cordivari-doppio-termoarredo

 

Termoarredo e stendino

Si tratta di scaldasalviette particolarissimi che, oltre a migliorare il clima in un bagno di casa, possono essere adoperati per asciugare i panni bagnati. I pregi di uno scaldasalviette stendino cromato sono tanti, risultando molto utili, in specifiche situazioni domestiche. Tra i vantaggi più evidenti ricordiamo:

1) Riuscire a svolgere con un unico elettrodomestico la funzione di due oggetti. Disporre contemporaneamente di un appendino in grado di asciugare i vestiti e un termosifone da bagno è un bel vantaggio, soprattutto per chi possiede un bagno piuttosto piccolo.

2) Poter stendere i panni all'interno di casa, senza aspettare che smetta di piovere, senza per questo temere che i capi di abbigliamento si impregnino di umidità. Tutti coloro che vivono in città particolarmente piovose, come Verbania, Udine o Varese, potranno fare un sospiro di solievo.

3) Asciugare i panni molto più velocemente di quando accadrebbe con un normale stendipanni non riscaldato

Dove comprare il termoarredo

 

Trattandosi di prodotti di design, la maggior parte delle persone desidera vedere con i propri occhi gli oggetti, prima di comprarli. E' questa una delle ragioni che spinge tantissi utenti ad acquistare gli articoli di arredamento nei negozi in città. Questa giustificazione, del tutto rispettabile, non restituisce però giustizia al mondo on line, che garantirebbe però dei prezzi decisamente più economici di quelli che potrete trovare in un qualunque show room in città.

A volte qualche offerta interessante sul termoarredamento cromato però la si può trovare anche presso Leroy Merlin, ma in linea di massima si tratta di articoli invenduti o soltanto di pochi pezzi. Un accorgimento che in molti utilizzano per essere sicuri di quello che si compra e acquistarlo a costi decisamente più bassi è quello di visionare lo “scaldasalviette dal vivo” e quindi, memorizzatone modello e codice, oltre al marchio, cercare se online lo vendono ad un prezzo inferiore. Utilizzando questo “trucchetto” è possibile acquistare termoarredo elettrico di qualità come Irsap, Cordivari o Lazzarini a prezzi difficilmente ritrovabili in altri negozi che non vendono online. Tra i 3 marchi ci sentiamo di consigliare sempre Cordivari, per una maggiore attenzione nei dettagli e delle linee di scaldasalviette più pulite, anche perchè progettate esclusivamente in Italia.
Un occhio di riguardo lo merita certamente la serie Dory Fan, che ha la particolarità di disporre di una ventola, collocata nella parte bassa bassa dell'elemento, con un effetto ventilato, molto simile a quello del Fan Coil.

dory-fan-coil

Le vie del web sono infinite e lo store di DemShop ne è la prova tangibile.

Scritto da Demshop

COMANDO PNEUMATICO TIPO01 SIGMA8 DA INCA... COMANDO PNEUMATICO TIPO01 SIGMA8 DA INCASSO MONOTASTO BIANCO O CROMATO | GEBERIT

Immediata

SOLLEVATORE PNEUMATICO TIPO01 SIGMA8 DA INCASSO MONOTASTO GEBERIT 116.041.11.1 ( Sigma 8 BIANCO) .....

44,00€ IVA Inc.

GEBERIT TWINLINE 30 | PLACCA DI COMANDO ... GEBERIT TWINLINE 30 | PLACCA DI COMANDO a 2 TASTI | CROMATA SATINATA

Spedizione in 15 giorni

Placca Twinline: la bellezza di chiamarsi Geberit COD: 115.899.KN.1  Placca Twinline cromata.....

52,00€ IVA Inc.
Arredare un bagno di grigio

I sanitari e la rubinetteria cromata sono l'ideale per garantire un design inconfondibile al vostro bagno. Le ragioni del perchè preferire questa finitura.

Montare una mensola a muro

Anche se installare una mensola d'appoggio è piuttosto semplice, farlo con criterio e rispettando alcune piccole regole può aiutare a velocizzare i tempi.