Caldaie: le più affidabili ed efficienti del 2016 e 2017

 

L'acquisto di una caldaia è un momento particolare, in cui valutare diversi fattori e aspetti. Che vi troviate ad acquistarne una perché state costruendo casa o perché dovete sostituirne una vecchia rotta, vi sono delle caldaie con tecnologie e funzionamenti in assoluto tra i più efficaci ed affidabili sul mercato del 2016 e del 2017. In questo articolo scopriremo quali.

 

QUANDO E PERCHE’ SOSTITUIRE LA CALDAIA

Partiamo dal momento in cui diventa necessario sostituire la caldaia. Questo sopraggiunge quando la caldaia si rompe e il guasto è irreparabile o comunque il preventivo della riparazione è troppo alto al punto da non convenire. Cambiare la caldaia di casa avviene mediamente ogni 14 anni ed è legata alle motivazioni più differenti. Poche persone però considerano altri aspetti che rendono fortemente conveniente la sostituzione di una caldaia:

Con i nuovi macchinari si risparmia di più: le nuove tecniche e tecnologie delle caldaie di ultima generazione hanno un’efficienza notevolmente maggiore che ammortizza completamente la spesa d’acquisto in pochissimi anni in quanto riduce di molto gli importi in bolletta;

  • Il processo di combustione migliore rende di più e inquina meno, non a caso vengono definite "ecologiche";
  • I costi di manutenzione o riparazione di una caldaia con i suoi anni alle spalle sono nettamente più elevati;
  • Installando un nuovo modello ad alta efficienza la vostra abitazione potrà essere rivalutata ed ottenere una certificazione energetica di classe superiore;
  • Gli incentivi fiscali in vigore consentono detrazioni molto vantaggiose sulle nuove caldaie. Queste detrazioni  nascono proprio per incentivare l’ammodernamento degli impianti, ed il pubblico italiano sembra apprezzarle e trarne un bel vantaggio (si veda la nostra pagina dedicata alle detrazioni e il cosiddetto “Decreto Rinnovabili”).

COME SCEGLIERE UNA NUOVA CALDAIA

Per scegliere la caldaia più adatta alle vostre esigenze andranno valutati i seguenti fattori:

1. Quale uso dovrò farne? In base a questa esigenza sceglierete una caldaia per il solo riscaldamento, una caldaia solo per la produzione di acqua calda o una con entrambe le funzioni.

2. Quanto è grande l’ambiente da riscaldare? Installando una caldaia dotata anche di funzione riscaldamento, bisognerà valutare la metratura dell’ambiente in quanto a seconda della superficie da riscaldare le caldaie hanno potenze nominali differenti (si vedano i Kw) e quindi costi diversi.

3. Dove installerò la caldaia? Se si tratta di un luogo chiuso o all’aperto (balconi, terrazzi), sceglierete tra una caldaia a camera aperta o a camera stagna (per i luoghi chiusi). E se si tratta di ristrutturazione o di un edificio di nuova costruzione, la nuova legge obbliga ad acquistare caldaie a condensazione per limitare le emissioni di anidride carbonica in atmosfera (per un maggior approfondimento si legga l’articolo https://www.demshop.it/blog/nuove-leggi-caldaie-a-tiraggio-non-naturale ).

4. Qual è il livello di efficienza della caldaia? Anche le caldaie come gli elettrodomestici possono essere valutate in termini di livello di efficienza energetica: ad un più alto livello di efficienza corrisponde un più alto risparmio di energia e un minore impatto ambientale grazie alle emissioni di sostanze inquinanti evitate in atmosfera. Oggi il massimo livello di efficienza è offerto dalla caldaia a condensazione: questa tecnologia ecologica permette di recuperare energia termica dal calore contenuto nei fumi di scarico, raggiungendo così un rendimento energetico elevato e un risparmio sui costi che rispetto a una caldaia tradizionale può arrivare anche fino al 30%.

Cos’ è dunque una caldaia a condensazione?

CALDAIA A CONDENSAZIONE: LE “4 STELLE” DELL’EFFICIENZA

 

Come dicevamo, anche l’efficienza di una caldaia è misurabile: essa si quantifica in base al rendimento di combustione, cioè al rapporto tra l’energia prodotta dalla caldaia e quella consumata dalla stessa per produrla. Mentre sugli elettrodomestici è indicata da una lettera dell’alfabeto, sulle caldaie è simboleggiata dalle stelle (da 1 a 4, come previsto dal D.P.R. 660/96).

Il top, ovvero le caldaie a 4 stelle, è rappresentato proprio dalle caldaie a condensazione: offrono il più alto rendimento e assicurano quindi maggiore risparmio energetico ed economico in assoluto!
Ormai sono molteplici i modelli con tecnologia a condensazione disponibili sul mercato: si tratta di soluzioni studiate per aumentare la qualità energetica della propria casa e ottenere il risparmio energetico desiderato, mantenendo un livello di comfort sempre ottimale.

La scelta del modello di caldaia sarà sempre proporzionale alle proprie necessità: oltre al livello di efficienza energetica (A,B,C) la caldaia deve saper produrre la quantità d’acqua calda di cui si necessita. Pertanto dovrete scegliere la potenza giusta della caldaia che vi consentirà di utilizzare contemporaneamente più apparecchi sanitari. Sul mercato la potenza varia solitamente tra i 24 Kw , i 30 Kw e i 35 Kw.

La scelta della caldaia giusta è quindi un momento delicato ed importante: bisogna pensare alla qualità energetica della propria casa prima di ogni altro aspetto e, anche se la spesa al momento dell’acquisto potrebbe sembrare un po’ altina, sarà in poco tempo recuperata e per sempre compensata dall’aver eliminato i costi annuali di manutenzione di una vecchia caldaia, decisamente più onerosi!

MOTIVI “POLITICI” PER CUI SCEGLIERE UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE

Il dato preoccupante in Italia è che su circa 16 milioni di impianti autonomi stimati nel nostro stivale, solo il 6,6% è classificato come di ultimissima generazione. La novità della tecnologia a condensazione non è ancora diffusa a dovere nel nostro territorio e così le opportunità di ottenere alti rendimenti con considerevoli risparmi di energia, con innovazione e sostenibilità, non vengono sfruttate come potrebbero.

Spesso inoltre vengono dimenticate le tensioni tra Russia e Usa in Ucraina e nei maggiori Paesi produttori di idrocarburi e combustibili fossili: le vicende politiche di questi Paesi hanno avuto forti ripercussioni sui prezzi dei combustibili che sono aumentati nell’ultimo periodo, accelerando così la diffusione delle caldaie a condensazione, altamente convenienti per la loro capacità di recuperare energia da se stesse e aumentare i rendimenti.

LA “MIGLIOR CONDENSAZIONE” CHE C’E’

Tra tutte le caldaie condensing 2016 c’è n’è una che stando ad un'indagine dei consumatori online è stata accolta con giudizi più che positivi, considerato il rapporto qualità/prezzo/prestazioni.
Si tratta della VAILLANT VMW ecoTEC plus 346/5-5 34 KW CONDENSING, la caldaia murale a condensazione con i consumi più bassi di tutte, dotata di pompa ad altissima efficienza che la trasforma il uno strumento a condensazione eccezionale e dal costo  piuttosto abbordabile sull’intero mercato europeo.

È dotata di un sistema di monitoraggio elettronico della combustione che assicura sempre il minor consumo di gas mentre garantisce il massimo rendimento.
Inoltre il design intelligente e le sue ridotte dimensioni la rendono la caldaia che occupa il minor spazio in casa.

UN’ALTERNATIVA SOSTENIBILE

L’unica alternativa alle caldaie a condensazione a parità di innovazione, ecosostenibilità, risparmi e rendimento, può essere rappresentata dalle nuove pompe di calore. Si tratta degli unici generatori di calore ad energia rinnovabile e quindi gratuita esistenti sul mercato, in quanto per produrre energia termica utilizzano il calore presente in una fonte naturale esterna all’abitazione (aria, acqua, sole, ecc). Il calore sottratto ad una di queste viene trasferito dall’esterno all’ambiente interno della casa che si trova ad  una temperatura più bassa, riscaldandola.

Le pompe di calore vengono alimentate con energia elettrica, con consumi ridotti grazie alle agevolazioni dell’Eco-bonus per la riqualificazione energetica che offre una detrazione del 65% e permette di accedere alla tariffa energetica agevolata D1. Questo incentivo, detto bonus caldaie 2018, è stato rinnovato recentemente anche per il 2019.
Ad ogni modo, se per la loro alimentazione si utilizza un impianto fotovoltaico o eolico, produrre riscaldamento d’inverno e raffreddamento d’estate diventerà totalmente privo di costi!

Si può concludere che guardando in prospettiva futura, con la diminuzione delle disponibilità di combustibili e l’aumento del loro costo, per i sostenitori della salvaguardia ambientale, l'ecosostenibilità e il risparmio economico che le pompe offrono sarà sempre più importante e conveniente.

Aggiornamento: Novità caldaie a condensazione 2017

Per l'inverno 2017 sia Vaillant che Hermann Saunier Duval e Junkers Bosch hanno ribassato il costo di alcune caldaie a condensazione. Ognuna delle 3 aziende ha deciso di abbassare il prezzo di una caldaia condensing.
Nello specifico si tratta della Vaillant Pure, della Herman Themis e della Bosch 2000w.


Clicca questo link se vuoi sapere dove puoi comprarle e quanto costano queste caldaie a condensazione.

Scritto da Demshop

CALDAIA A BASAMENTO VAILLANT DA INTERNO ... CALDAIA A BASAMENTO VAILLANT DA INTERNO ecoCOMPACT VSC 346/4-5 100 CONDENSING 34 kW

spedizione in 5 giorni

ecoCompact VSC 346/4-5 100: la caldaia a basamento a condensazione con bollitore da 100 litri a stra.....

2.900,00€ IVA Inc.

CALDAIA A BASAMENTO VAILLANT DA INTERNO ... CALDAIA A BASAMENTO VAILLANT DA INTERNO auroCOMPACT VSC D 346/4-5 200 CONDENSING 34 kW

spedizione in 5 giorni

auroCompact VSC 346/4-5 200: caldaia a basamento a condensazione a svuotamento con bollitore solare .....

3.420,00€ IVA Inc.
Le caldaie a condensazione con i prezzi più bassi

Vi presentiamo le caldaie a condensazione con i prezzi più bassi. Scopri l'offerta di questo inverno e come risparmiare sul costo di vendita di una caldaia condensing.

Consigli e modi per migliorare l'efficienza in una casa

Come fare durare di tempo le caldaie, mettendo in pratica piccole e grandi accortezze in grado di migliorarne l'efficienza energetica dell'intera abitazione.